venerdì 6 novembre 2015

La tecnica non è acqua

Mi piace acquistare online , internet é una grande vetrina , vasta , disponibile ad ogni ora , da guardare comodamente sul tuo divano...
Mi imbatto a volte anche in shop che vendono ceramica e porcellana...spesso mi cadono le braccia !

Perché ti chiederai ? Per la disinformazione o peggio , le informazioni fuorvianti che danno ai potenziali clienti !
Spesso non viene precisato di che tipo di ceramica si tratta , né con che tipo di colori é decorata , figuriamoci la tecnica .

Io che dipingo il terzo fuoco da più di vent'anni ( mi invecchia molto scrivere così ma..é così mi sto avvicinando anche io ai famigerati 'anta ) capisco guardando la foto di che tipo di decorazione si tratta...ma chi è interessato all'acquisto nella maggior parte dei casi non saprà nemmeno che differenza c'è tra la terraglia di un piatto Ikea , la ceramica o porcellana , figuriamoci se può sapere che ci sono diverse tecniche di decorazione !
Mi decido a scrivere questo post dopo aver visto per caso uno shop con tazze , teiere , vassoi molto carini , disegni originali e con uno stile unico ( e già non è poco perché tra le decoratrici...si potrebbe aprire una parentesi infinita sul copyright, questo sconosciuto...mi mette una tristezza infinita vedere account Instagram e pagine pubbliche Facebook con carrellate di porcellana senza uno stile definito ; un disegno copiato da una nota decoratrice americana , un disegno copiato dalla nota Disney , un disegno copiato da un artigiana ai più sconosciuta altri disegni copiati da un brand famoso e così via...questo si chiama farsi belli con il lavoro degli altri...ma di questo ne parlerò un altra volta ! Ho parlato di cosa penso di chi copia in una intervista per le  Instamamme : Agli inizi tutte le "decoratrici" copiano...ai corsi insegnano a copiare , che si tratti di fiori , paesaggi o illustrazioni per l'infanzia ! Credo serva per imparare , per fare pratica , per trovare il proprio stile...poi però basta copiare , bisogna trovare il proprio stile ! Tanto più se quello che dipingi , lo vuoi vendere !
Tutto quello che disegno , sia che si tratti di doodle, dei fumetti che realizzo per paroladordine.org o quello che dipingo sulla porcellana , é frutto della mia fantasia e capacità . Le cose che realizzo sono il riflesso delle mie emozioni , dei miei sentimenti , di quello che mi circonda...chi porta a casa un oggetto che ho pensato e realizzato porta a casa un pezzettino di Monila ! ) comunque tornando allo shop che dicevo , disegni molto carini , con uno stile proprio , tutti in bianco e nero , è chiaro dal tratto che si tratta di disegni fatti con un pennarello per ceramica o colori per ceramica da cuocere nel forno domestico , 30 minuti nel forno domestico .
Quello che mi ha fatto cadere le braccia é che le vende a un prezzo ridicolo , ma scrive che sono dipinte con colori professionali e cotti in forno a 160 gradi , possono andare in lavastoviglie .
Ma i colori da cuocere nel forno domestico a 160 gradi secondo te sono professionali ?
Si possono equiparare ai pigmenti in polvere per il terzo fuoco che uso io , colori che non sono pronti all'uso ma vanno prepararti miscelando le giuste dosi di parte grassa , diluente...pigmenti che vanno conosciuti nella loro componente chimica , quali si possono mischiare tra di loro e quali no...quali cuociono bene ad una temperatura e quali ad una altra...
Si può equiparare la cottura a 160 gradi nel forno domestico ad una cottura a quasi 800 gradi in forno per ceramica ? Ovviamente anche il risultato tra le due diverse tecniche é diverso , i colori pronti all'uso da cuocere a 160 gradi sono brillanti e luminosi e dicono , anche resistenti ma mai quanto un dipinto  davvero professionale !

La porcellana é un tipo di ceramica ,  molto pregiata , si ottiene da impasti con presenza di caolino e feldspato . Viene smaltata con la cristallina e cotta a 1300-1400 gradi . Esistono diversi tipi di porcellana , più dura e più tenera . Dopo la decorazione con colori professionali , cuoce per la terza volta a circa 800 gradi , ecco perché questa tecnica é chiamata "terzo fuoco" , i colori a questa temperatura penetrano sotto cristallina diventando tutt'uno con la porcellana , il dipinto non perderà colore , non perderà brillantezza nel tempo...

Come si può vendere una tazza cotta in forno domestico come un prodotto professionale ?
Ovviamente il prezzo sarà più basso , i colori costano meno , ( se poi usa solo il nero...) mezz'ora in forno a 160 gradi costa meno di 9 ore in forno per ceramica a 800 gradi...e anche la tecnica...non servono anni di ricerca e studio sulle componenti dei pigmenti...

Pretendi spiegazioni e delucidazioni da chi vende , devi sapere cosa stai acquistando !
Se devi acquistare una tazza cotta nel forno domestico , perché non prendere i colori piuttosto e decorare con i tuoi bambini una tazza , con la consapevolezza che non durerà per sempre ma l'avete fatta voi !?

Sono stata prolissa...ma ci tenevo a precisare che la tecnica non è acqua !




11 commenti:

  1. Fai bene. Un oggetto non è bello solo per come appare, ma soprattutto per come è fatto: il materiale, la tecnica di lavorazione, le decorazioni, lo studio e la dedizione dell'artigiano, la sua fantasia e la passione.

    RispondiElimina
  2. Ah ! Quanto è vero quello che dici! La cosa grave è che la poca professionalità di certi "artigiani" alla fine crea diffidenza anche nei confronti di chi lavora seriamente!
    Ci vediamo in Arsenale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto sono riflessioni da fare..giusto per far aprire gli occhi e fare un pochino di chiarezza! Ci vediamo presto!! :-D

      Elimina
  3. Monila è un post veramente preciso e puntuale! Hai fatto bene a precisare tutte queste cose!
    Credo che con il pennarello siano capaci tutti (io stessa in passato ho comprato 3 pennarelli ma sono ancora nuovi prima o poi mi decido...) ovviamente la preparazione e la conoscenza dei materiali e tutto il resto fa la differenza tra un passatempo e un vero professionista del settore! applauso!!!

    RispondiElimina
  4. Se ho capito di che parli..dice anche lavabile in lavastoviglie...vorrei vedere dopo 3 lavaggi....il mio primo prototipo di portamestoli dipinto al terzo fuoco lo lavo in lavastoviglie quasi sempre da 2 anni ed è ancora lì bello lucido e colorato ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sono in diversi quelli che "dipingono" con il pennarello per ceramica e promettono l'impossibile..la speranza è che questi "artigiani della domenica" non facciano perdere fiducia invece negli artigiani seri e competenti a chi acquista ! Baci :-*

      Elimina
  5. Se ho capito di che parli..dice anche lavabile in lavastoviglie...vorrei vedere dopo 3 lavaggi....il mio primo prototipo di portamestoli dipinto al terzo fuoco lo lavo in lavastoviglie quasi sempre da 2 anni ed è ancora lì bello lucido e colorato ;)

    RispondiElimina