mercoledì 23 marzo 2016

Storia di una macchina da scrivere

Quanto mi piaceva la macchina da scrivere da bambina ! Anzi , pensandoci bene non ha mai smesso di piacermi ! Durante le vacanze scolastiche accompagnavo mia mamma in ufficio e lei alla sua scrivania accoglieva i clienti mentre io avevo una scrivania tutta per me , completa di macchina da scrivere ! Tac , Tac , Tac, tatac , tatac , clack...come mi piaceva il ticchettio dei tasti il rumore al termine della riga e il suono dello scorrimento del foglio...

Così un po nostalgica , ho pensato di modellare una piccola macchina da scrivere in ceramica .


Siamo quasi a metà strada...deve cuocere a 1000 gradi , fare un bagno di cristallina e cuocere di nuovo .


Probabilmente non rispetta le misure reali , non avendone una sono andata un po' a intuito e memoria...devo ancora scrivere le lettere sui tasti e altro...spero una volta terminata piaccia a mia mamma perché gliela regalerò , 
magari diventerà il suo ferma carte !
La vedrai quando sarà finita , smaltata , bella lucida e piena di cose da raccontare !

A proposito , se sei un nostalgico del ticchettio della macchina da scrivere e del suo intramontabile font , se vuoi rivivere sensazioni dimenticate , ti consiglio di scaricare un app gratuita per trasformare l'iPad in un oggetto del passato (pagando é possibile anche variare modello di macchina da scrivere) , controcorrente con tutte le app dedicate alla scrittura veloce , si chiama
  Hanx Writer 
ed è stata lanciata da Tom Hanks in collaborazione con l'azienda di web design Hitcents .

Buon ticchettio ! 

6 commenti:

  1. Ma che carina!!! Sai che anche io andavo a trovare mio papà in ufficio e lui aveva una Olivetti che mi piaceva un sacco... in realtà ne avevamo una anche a casa, ci ho scritto le tesine per l'esame di terza media *_* ma non ho idea di che fine abbia fatto :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si capisce che siamo quasi coscritte :-D che ricordi preziosi!

      Elimina