giovedì 21 marzo 2019

Primavera 2019


Benedetta Primavera!
Camice svolazzanti e fiori , fiori che colorano ogni giardino , riemergono gli animali dal letargo , rinasce la terra e rinasciamo un po' anche noi !

Ho una gran voglia di mettere le mani nella terra e modellare dei vasi per accogliere 
nuove piante e fiori !


Ad esempio la mia Pilea Peperomioides ( la madre di tanti piccolini ) ha bisogno di un vaso nuovo , eliminiamo la plastica e sarà anche molto più bello , un vaso albero tutto per lei !

Mi domando se questa sarà l'ultima primavera di questo blog...con la chiusura di Google+ piattaforma legata a Blogger,Google foto ecc...chissà cosa succederà ai post con foto che ho pubblicato qui , lo scopriremo insieme .

Che sia una meravigliosa Primavera .


giovedì 7 marzo 2019

Sognare parte 2


Negli anni 80 c'era chi sognava di diventare calciatore o ballerina , astronauta o attrice..
Io sognavo di diventare una cantante bella ed esuberante come Jem ( chi era bambina come me nel 1985/86 non può non ricordarla , per i più giovani dico solo che si tratta di un cartone animato a cui sono seguiti album di figurine e Barbie con tanto di musicassette , QUI  puoi vedere e ascoltare la sigla italiana ).


Non sono stata una bambina con grandi sogni , grandi nel senso di irraggiungibili , infatti mi immaginavo adulta e mi disegnavo
 ( amavo disegnare , disegnavo sempre )
 bionda , con un marito e parecchi figli
 ( nulla di trascendentale a parte i capelli biondi forse ah ah aha ).
Sognavo di  diventare una moglie e una mamma abbastanza buona e brava ,
 perché di perfetto non c'è nessuno , ma di sicuro sognavo di essere amata .


Sono diventata Jem per un giorno ed é stato molto bello e divertente
 ( e posso dire che rosa é anche meglio di bionda ? )! 

Nel mio cassetto dei sogni  qualcosa sta facendo la muffa ( segue risatina isterica ) o magari da grande chissà , mai dire mai...
A volte i sogni degli altri possono affascinare al punto da far credere che siano anche i tuoi !


Sognavo ogni volta che andavo nel centro del mio paese e vedevo l'edicola storica ; di fronte all'ufficio postale , vicino alle scuole , al bar , al panificio...
con una vetrina e una porta di ingresso con i battenti in legno
 ( che io immaginavo ridipinti di verde acqua ) . 
Un locale né troppo piccolo né troppo grande , perfetto per l'esposizione delle ceramiche disponibili alla vendita , che immaginavo con una bella carta da parati a fare da sfondo agli 
scaffali in legno chiaro ! 
Il locale comunicante poco più spazioso lo immaginavo con la fornace
 ( anzi due , ne avrei acquistata anche una più grande ) 
due grandi tavoli dove lavorare e poter organizzare laboratori e collaborazioni e scaffali di legno carichi di pezzi in asciugatura , pezzi da dipingere , pezzi da cuocere , pezzi da smaltare...

Sembra perfetto , 
ma fare i conti con le spese economiche di affitto , commercialista , energia elettrica , gli impegni familiari di moglie e mamma di due.....
Non mi piace la sera continuare a pensare al lavoro , quando sto con le mie bambine pensare al lavoro , nel fine settimana pensare al lavoro e sentirmi in colpa nei loro confronti e al tempo stesso in debito verso gli impegni di lavoro presi ! 
Quando hai un'attività e spese da sostenere , non puoi avere altre priorità e allora ho capito che no ,  non fa per me , sono ancora quella bambina che sa essere contenta e apprezza quello che ha !

Credevo di avere un sogno che avrei realizzato , ma ho capito che ero innamorata di un'idea che in realtà mi intrigava solo in superficie .
A volte i sogni si avverano .
A volte no . 
Buona notte ai sognatori.